TORINO, ARTÒ SALONE DELL’ARTIGIANATO D’ARTE E DEL DESIGN QUOTIDIANO

italian_touch_boulevard

Dall’8 al 10 novembre torna al Lingotto Fiere di Torino ArTò, Salone dell’artigianato d’arte e del design quotidiano, organizzato da GL events Italia-Lingotto Fiere con il sostegno di Regione Piemonte. La rassegna, giunta alla sesta edizione, è una mostra-mercato dedicata interamente all’artigianato artistico, che per 3 giorni trasforma il Padiglione 5 in una vetrina d’eccellenza per oltre 130 realtà italiane – e 25 francesi – del settore.

 Un’occasione per scoprire e acquistare prodotti unici di uso quotidiano, dai mobili ai complementi d’arredo, dai gioielli agli accessori, realizzati con tecniche che uniscono i materiali più tradizionali con quelli più innovativi e attuali. Legno, vetro, ferro e ceramica, materie prime pregiate come oro e argento e tessuti originali sono tra i protagonisti di una manifestazione che si riconosce nei principi di creatività e originalità.

Una delle novità più importanti dell’edizione 2013 di ArTò è il format espositivo. Quest’anno, infatti, è stato elaborato un nuovo layout, suddiviso per aree territoriali. I visitatori possono percorrere un vero e proprio itinerario artigianale alla scoperta delle eccellenze del nostro Paese. Un’occasione per conoscere meglio tutte le abilità peculiari regionali – dal Piemonte alla Puglia, passando per Lazio, Abruzzo e Sardegna – dall’artigianato tipico e tradizionale a quello artistico, fino a quello innovativo e progettuale.

 Un respiro internazionale ad ArTò è dato da un’area interamente dedicata ad ARTisART, il progetto di rete transfrontaliera dell’artigianato finalizzato a creare una rete dell’artigianato artistico formata da microimprese, laboratori e piccole e medie imprese radicate nei territori transfrontalieri di Liguria, Piemonte e Haute Provence. Ad ArTò partecipano 25 imprese francesi, 10 impresi liguri e 19 imprese piemontesi del circuito ARTisART, con uno spazio che offre visibilità alle produzioni e mette a confronto esperienze e professionalità.

 Il BISTROT.

 ArTò intende valorizzare le tipicità del territorio in ambito gastronomico. Debutta dunque quest’anno il Bistrot di ArTò, un luogo confortevole e accogliente dove i visitatori possono concedersi una piacevole pausa e riscoprire l’aspetto conviviale del cibo assaporando alcuni prodotti – rigorosamente artigianali – della tradizione piemontese. Gestito da Piero Soria, con il supporto dello chef cuneese Aldo Basso, il Bistrot propone tutti i giorni a pranzo, e sabato anche a cena, menu tematici con piatti come agnolotti langaroli, brasato al forno, taglieri di salumi e formaggi locali e Bônet. L’area dedicata al gusto propone inoltre, nelle serate di venerdì e domenica, apericena con salumi e formaggi del territorio accompagnati da birra artigianale e vini locali. Per i più golosi, infine, a colazione e a merenda il Bistrot propone tutti i giorni una selezione di torte artigianali, paste di meliga e torcetti. Ad arricchire l’offerta espositiva di ArTò, il consueto calendario di laboratori tematici, sfilate di moda, mostre e incontri.

 I LABORATORI.

 I laboratori sono rivolti agli studenti delle scuole medie e superiori che vogliono avvicinarsi al mondo dell’artigianato e a quel pubblico più adulto interessato ad approfondire conoscenze già acquisite nell’ambito della lavorazione della ceramica, del legno e della creazione di bijoux in metallo. I partecipanti hanno l’opportunità di imparare alcune tecniche di base, scoprire le proprietà delle materie prime utilizzate e avvicinarsi all’arte del “saper fare”, realizzando con le proprie mani veri e propri oggetti di artigianato. I laboratori hanno la durata di 2 ore ciascuno. La partecipazione è a titolo gratuito per i visitatori di ArTò, previa prenotazione online sul sito della manifestazione.

 Venerdì 8 e sabato 9, alle 10.30 e alle 14.30, è in programma il laboratorio di Bijoux Antichi, curato da Mastro Corradin della Bottega del Ferro Battuto. Gli insegnanti Emanuele Corradin e Daniele Rossi guidano i partecipanti nella modellazione e lavorazione dei fili di rame e altri metalli. Reperti archeologici e gioielli antichi sono usati come fonte di ispirazione per la realizzazione di elementi decorativi a forma di spirali e volute dal sapore celtico e medievale.

 Il laboratorio di Ceramica, in programma venerdì, sabato e domenica alle 10.30 e alle 16.00, è organizzato da Il Ceramichiere di Pinerolo. Antonio Russo stimola la manualità e la creatività degli allievi, insegnando come realizzare manufatti in modo facile, con tecniche di foggiatura “primitive” interpretate in chiave contemporanea. Dopo una breve introduzione teorica, si passa subito all’illustrazione pratica da parte del maestro. I partecipanti hanno poi la possibilità di provare direttamente i “ferri del mestiere” e prendere confidenza con il tornio, con le tecniche della sfoglia, del colombino-lucignoli e del maccheroncino, fino alla realizzazione di un contenitore con decorazione a rilievo.

 Il laboratorio di Scultura su legno, in programma venerdì alle 16, sabato e domenica alle 11 e alle 16, è proposto da La Foresta di Sherwood. Andrea Gamba guida i partecipanti nell’uso del tornio e del pirografo e li introduce alle tecniche di scultura su legno e di finitura. 

LA MOSTRA – LA SFIDA IMPOSSIBILE DI FILARE IL METALLO.

 L’arte di lavorare il ferro è protagonista di una mostra curata dall’azienda cremonese MetalliFilati. I prodotti in esposizione nascono dalla sfida impossibile di filare il metallo e proprio per questo motivo sono pezzi unici per design e creatività applicata alla tecnica e alla tecnologia produttiva. Il metallo, infatti, ha una struttura spesso fredda e inospitale, ma la sapienza artigianale, con l’utilizzo di mani, martello, saldatrice e vernici varie riesce a dare una forma – e un’emozione – al prodotto finale, che presenta quelle “asprezze” che solo la manualità riesce a dare. Ad ArTò è possibile dunque ammirare una selezione dei migliori pezzi delle collezioni di MetalliFilati. Tra queste, Sono stanco degli esami, composta da 23 cubi di varie misure, con lettere tagliate nelle lamiera, che raccontano la voglia e il desiderio di non essere sempre sotto esame e la rabbia di esserlo sempre; Ciuffo, una vera e propria siepe realizzata in lamiera, con piatti e tondini di ferro; Tuttotondo, con sgabelli, sedie e tavolini realizzati con lamiere e tondini di ferro estremamente leggeri, che conferiscono una sensazione di piacevole “instabilità” agli oggetti realizzati.

 PIEMONTE ECCELLENZA ARTIGIANA.

 A chiudere la programmazione di ArTò, domenica 10 novembre alle ore 17 presso il Palco sfilate, il consueto appuntamento con la cerimonia di conferimento del riconoscimento “Piemonte Eccellenza Artigiana”, il marchio ideato dall’Assessorato all’Artigianato della Regione Piemonte insieme alle associazioni artigiane di categoria (Confartigianato, CNA, CasArtigiani), e alla Commissione Regionale per l’Artigianato. Ad ArTò, dunque, 90 imprese piemontesi vengono insignite del marchio e premiate con targa e pergamena dall’Assessore all’Artigianato e Commercio e Fiere della Regione Piemonte, Agostino Ghiglia.

ArTò è organizzato da GL events Italia-Lingotto Fiere con il sostegno di Regione Piemonte, la collaborazione delle delegazioni piemontesi di Confartigianato, CNA e Casartigiani e il patrocinio di Unioncamere Piemonte, Camera di commercio di Torino, Provincia di Torino, Città di Torino e Circoscrizione IX.

 

Informazioni per i visitatori

Biglietto intero: 5 euro, ridotto 3 euro (coupon scaricabile sul sito)

Convenzioni: GTT, ridotto speciale a 2€

Orario: venerdì e domenica dalle 10 alle 20, sabato dalle 10 alle 22

www.ar-to.it | info@ar-to.it

facebook.com/ArTo.LingottoFiere | Twitter @LingottoFiere | instagram.com/lingottofiere

 

 

 

 

 

Informazioni stampa

Ufficio Stampa ARTÒ 2013

Edoardo Parolisi, Ginevra Sorvillo

press@ar-to.it

****************************************

Relazioni esterne LINGOTTO FIERE

Chiara Camoirano

+39 335 8466472 | chiara.camoirano@lingottofiere.it

ò

Annunci